FB pixel
  • Home >
  • Blog >
  • Puglia >
  • Cosa vedere in Puglia: le località più belle da visitare
Cosa vedere in Puglia: le località più belle da visitare

Cosa vedere in Puglia: le località più belle da visitare

Sono anni ormai che la Puglia si classifica tra le regioni più belle d’Italia, un titolo conquistato grazie alle sue meravigliose località, mete predilette dai turisti durante il periodo estivo. 

La lista è lunga ma ce ne sono alcune che vale davvero la pena visitare.

 

 

Ostuni 

 

Paese caratteristico, conosciuto per il suo centro storico dipinto con calce bianca, Ostuni è un centro turistico molto frequentato e ricco di tesori naturali, culturali e architettonici come l'imponente Cattedrale del secolo 400 dedicata a Santa Maria dell' Assunzione. patrono della città.

 

Nei pressi della città bianca ci sono anche Specchiolla e Carovigno, due piccoli borghi che hanno come secoli di storia e tradizioni da raccontare.

 

Specchiolla e le sue spiagge 

 

Poco distante da questa meraviglia si trova Specchiolla, piccola frazione di Carovigno che comprende diversi chilometri di costa e spiagge incantevoli. Lì vicino sorge un'oasi di naturale bellezza che si alterna tra ulivi secolari e fiori incredibili che rendono paradisiaco questo tratto di macchia mediterranea e anche il Riva Marina Resort, luogo perfetto per trascorrere una vacanza in completo relax. Basterà spostarsi di qualche chilometro per raggiungere Ostuni, ossia la città bianca, la meraviglia pugliese conosciuta in tutta il mondo. 

Sulle colline settentrionali c'è Carovigno, un paesino di antiche origini con il pregio di avere anche un mare bellissimo che si guadagna ogni anno la bandiera blu. Il simbolo di un'architettura antichissima è il suo castello, arricchito da tre maestosi torrioni. Un edificio risalente al XV secolo che comprende anche la cappella di Sant'Anna e Porta Nuova, la storica porta del paese. Il suo centro medievale è costellato di archi murari tra cui Arco Del Prete.

 

 Solo pochi chilometri di distanza dividono Carovigno e l’Hotel Club Santa Sabina da La Riserva Naturale e Area Marina di Torre Guaceto, un'ampia area protetta tra le più belle al mondo. In questo luogo flora e fauna sono ben preservate perché conservano fondali marini sabbiosi e meravigliosi che dispongono di un ecosistema  che permette la vita di diverse specie di animali. La bellezza di quest'oasi la rende uno di quei luoghi da visitare almeno una volta nella vita.

 

 

I trulli di Alberobello e l'incantevole Valle d'Itria

 

La Puglia si è fatta conoscere in tutto il mondo anche per i trulli, piccole case in pietra calcarea che rendono Alberobello uno dei paesi più caratteristici in assoluto della penisola. La bellezza di queste abitazioni non è passata inosservata infatti, sono stati dichiarati Patrimonio dell’Unesco dal ‘96. Il centro storico di Alberobello è pieno di trulli e passeggiare tra le sue vie piccole, strette e alcune ripide rimarrà uno dei ricordi più belli. I trulli però sono una tipica abitazione di tutta la Valle d'Itria che comprende oltre ad Alberobello, altre città come Cisternino, Martina Franca, Locorotondo, Ceglie Messapica. La particolarità di questa valle è la macchia mediterranea fatta per lo più di lunghe distese di ulivi, non per niente la Puglia è tra primi produttori di olio al mondo. Ed è proprio qui che sono situate le più belle masserie del posto, ruderi ristrutturati immersi in uno scenario incantevole.

 

Castellana e le sue grotte e Lecce, la città barocca

 

La Valle d'Itria comprende anche la piccola città medievale Castellana Grotte, un paese ricco di architettura come la chiesa di San Leone Magno risalente al 1387. Ma la vera attrazione del posto sono le sue magnifiche grotte che sorgono a soli due chilometri dal centro abitato su un altopiano calcareo che si è formato più di 100 milioni di anni fa. E per completare in bellezza la vacanza pugliese, Lecce è sicuramente tra le più ambite. La città barocca dai raffinati monumenti ed edifici, è il luogo perfetto per farsi un bagno nel suo limpido e cristallino mare e assaporare le varie specialità gastronomiche.