Neve 2020/2021

  • Trentino Alto Adige
    visualizza tutto
    Il Trentino-Alto Adige è una regione dell'Italia Settentrionale che confina con la Svizzera e l'Austria. È nota per i castelli medievali, come Castel Tirolo, Castel Roncolo e Castel d'Appiano. La regione comprende parte delle Dolomiti, una sezione delle Alpi italiane conosciuta per le cime dentellate in pietra calcarea. Trento, il capoluogo della regione, ospita palazzi rinascimentali con facciate affrescate e il Castello del Buonconsiglio, sede di collezioni d'arte.
  • Il Veneto è una regione del nord-est dell'Italia che si estende dalle Dolomiti al mar Adriatico. Venezia, il capoluogo, è famosa per i canali, l'architettura gotica e il carnevale. Per più di un millennio, tra i secoli VII e XVIII, il Veneto fece parte della potente Repubblica di Venezia. Vicino al Lago di Garda, un lago che bagna le Alpi, sorge Verona, la città medievale dove Shakespeare ambientò "Giulietta e Romeo".
  • Valle d'Aosta
    visualizza tutto
    La Valle d'Aosta è una regione del nord-ovest dell'Italia al confine con Francia e Svizzera. Situata sulle Alpi occidentali, è nota per i picchi innevati del Cervino, del Monte Bianco, del Monte Rosa e del Gran Paradiso. Courmayeur e Cervinia sono tra i resort sciistici più importanti. La campagna della regione è disseminata di castelli e fortezze medievali, come il Castello di Fénis e il Castello di Verrès, risalenti al XIV secolo
  • Piemonte
    visualizza tutto
    Il Piemonte è una regione italiana che confina con la Francia e la Svizzera, situata ai piedi delle Alpi. È conosciuta per la cucina raffinata e per i vini, come il Barolo. Il capoluogo è Torino, che offre numerosi esempi di architettura barocca e ospita la celebre Mole Antonelliana, con la sua guglia altissima. Il Museo dell'Automobile di Torino è dedicato alla principale attività industriale della città, mentre il Museo Egizio espone collezioni archeologiche e antropologiche.
  • Lombardia
    visualizza tutto
    Le montagne della Lombardia sono il paradiso degli sciatori, con 110 cime che superano i 3.000 mt lungo i cui declivi si sviluppano oltre 70 rinomate stazioni sciistiche, servite da 390 impianti che collegano gli oltre 12.300 km di piste da discesa. Lungo le vallate invece si snodano i 590 km di piste di sci da fondo.

    Il fulcro delle Alpi Centrali è senza dubbio la Valtellina, un' ampia valle attorno alla quale si trovano i principali comprensori sciistici della regione: Madesimo, Aprica, Valmalenco, e Bormio – Santa Caterina Valfurva.

    L'estremità settentrionale della Lombardia include la località di Livigno e il Passo dello Stelvio, in cui è possibile praticare anche lo sci estivo mentre a sud delle Alpi Orobie troviamo la parte superiore della Val Canonica, con l'Adamello Ski, Ponte di Legno, e l'attrezzato Passo del Tonale (anche qui sci estivo) e le località della provincia di Brescia: Gromo, Presolana, Manlvia.
  • L’Abruzzo si estende dal cuore dell’Appennino al mare Adriatico, su un territorio prevalentemente montuoso e selvaggio. In alta montagna, tra vette incontaminate e pareti rocciose sorgono località turistiche e comprensori attrezzati per lo sci e gli sport d’inverno, come Pescasseroli, Rivisondoli e Roccaraso.
    Lo scenario naturale dei picchi elevati e impervi del Gran Sasso, dei Monti della Laga e della Majella digrada poi verso un ampio sistema collinare, per giungere infine al litorale adriatico. 

    Numerose sono le riserve naturali come il Parco nazionale d’Abruzzo, il Parco del Gran Sasso e Monti della Laga o quello della Majella, che assicurano protezione a specie vegetali e animali tipiche dell’area, come l’aquila reale, il  lupo e l’orso marsicano.
    Il litorale abruzzese è caratterizzato da lunghi e sabbiosi arenili nella parte settentrionale, mentre a sud prevalgono le spiagge di ciottoli.
  • La località possiede uno dei più grandi comprensori sciistici francesi, sia per la lunghezza delle piste: d'inverno i km sciabili sono quasi 220, mentre d'estate arrivano a 40, sia per la loro varietà, potendosi praticare lo sci estivo sul ghiacciaio da 3200 a 3600 metri sul livello del mare.

    A quota 3200 si trova la Grotta di Ghiaccio, che ospita sculture di ghiaccio di varie dimensioni ed è raggiungibile con la telecabina Jandri Express, che dal paese, situato a 1600 metri di altitudine, raggiunge quota 3200 in 25 minuti.

    Anche i non sciatori possono raggiungere la quota di 3450, grazie a un trenino sotterraneo (Funiculaire) e poter così ammirare i maestosi panorami del Massiccio degli Écrins e spaziare verso nord-est fino a vedere il monte Bianco e il Gran Paradiso.

    Grazie a un servizio effettuato con appositi gatti delle nevi, anche i non sciatori possono raggiungere quota 3600 sul colle del Dôme de la Lose ai piedi della Meije, dove i panorami sono ancora più imponenti.